Brevi note biografiche di Giorgio Gustavo Rosso

Una vita coerente al servizio del bene comune

Giorgio Gustavo Rosso

Giorgio Gustavo Rosso è nato a Genova il 3.6.1948. Risiede in Romagna dal giugno del 1991, prima nel comune di Sarsina e poi dal 2000 (circa) nel comune di Cesena. Divorziato, padre di 4 figli (di cui gli ultimi tre con la convivente da 28 anni), incensurato, editore, giornalista e imprenditore, ha fondato nel 1987 una cooperativa editoriale di cui è il presidente e che conta oltre 600 soci in tutt’Italia e occupa direttamente e indirettamente alcune decine di persone.

Dopo il liceo scientifico si è iscritto all’Università di Genova, inizialmente alla Facoltà di Economia e Commercio per poi passare a quella di Scienze Politiche: deve sostenere ancora due esami e la tesi per completare il corso di laurea a indirizzo storico (media voti in entrambe le facoltà 27).

Ha inoltre seguito un corso post universitario in giornalismo ed è regolarmente iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Bologna con la qualifica di pubblicista.

Ha compiuto in maniera autonoma studi di economia, ecologia, sociologia, storia, politica, filosofia, medicina, e diverse altre materie scientifiche e umanistiche. Per passione e lavoro ha letto o sfogliato decine di migliaia di libri e riviste,su un amplissimo spettro di argomenti.

Dal 1978 ha adottato, per sé e la famiglia, un tipo di alimentazione sana e naturale, a base di alimenti provenienti dall’agricoltura biologica.

Nel 1980, dopo la separazione dalla moglie, si trasferisce a Firenze dove partecipa alla fondazione di un centro per la diffusione dell’alimentazione naturale e delle terapie alternative. Lì conosce Ivana, la sua attuale compagna, nonché co-fondatrice della Cooperativa e di gran parte delle attività editoriali di Macro e delle società collegate.

Nel 1987 insieme a Ivana e ad un gruppo di loro amici fonda la Cooperativa Macro con lo scopo di diffondere i libri e le riviste che trattano di alimentazione sana e naturale, agricoltura biologica, terapie alternative, ecologia, self help psicologico e spirituale.

Lascia quindi le campagne intorno a Firenze per trasferirsi per 4 anni nell’Appenino umbro non lontano dal Lago Trasimeno, continuando l’attività di distribuzione di libri per corrispondenza e avviando quella della casa editrice Macro Edizioni.

Nel 1991 la famiglia si trasferisce nell’Appenino romagnolo a San Martino di Sarsina, in una grande casa di campagna che ospita anche gli uffici e che dispone di un capannoncino per il magazzino dei libri.

Con il passare degli anni gli argomenti trattati dalla casa editrice ottengono sempre più interesse e si rende necessario lasciare la campagna e spostare l’attività a Cesena, dove negli ultimi anni avviene uno sviluppo notevole.

Nel Gruppo lavorano prevalentemente donne (due terzi), con pari dignità, ruoli dirigenziali e compensi degli uomini.

Oggi il Gruppo Editoriale Macro produce o distribuisce più di 120 novità all’anno, tra libri e DVD ed è il leader in Italia dell’editoria che si occupa di alimentazione naturale, terapie alternative, self help psicologico, spiritualità, ecologia, …

Il bestseller The Secret è nella classifica dei libri più venduti ininterrottamente dall’ottobre 2007. Oggi Macro distribuisce oltre 1 milione di libri l’anno, e i siti del gruppo e collegati hanno almeno 50.000 visitatori giornalieri.

Giorgio Gustavo Rosso, che conosce bene la lingua inglese e discretamente quella francese, sta ora guidando il Gruppo verso lo sviluppo di partnership internazionali, con attività in Francia, Spagna, Repubblica Ceca e forse presto anche in Russia, e contatti in molti altri paesi europei ed extraeuropei, che negli ultimi anni lo hanno portato a frequenti viaggi in tutto il mondo, permettendogli di avere una visione degli avvenimenti e delle prospettive di ampio respiro europeo e internazionale.

Di natura ottimista, positiva e concreta, è abituato da molto tempo a lavorare in team e a coordinare decine di persone, con le quali ha da sempre scelto di operare anche in campo lavorativo secondo strutture circolari e collaborative, piuttosto che gerarchiche e piramidali, cercando di favorire la miglior espressione di sé da parte delle persone che gli sono vicino.

Giorgio Gustavo Rosso, in base a indicazioni di suoi consulenti, di cui si avvale costantemente, ha iniziato a svolgere attività in Internet dal 1997 e ora sta guidando il Gruppo verso una profonda innovazione tecnologica capace di mantenere e ampliare il ruolo culturale svolto da Macro in Romagna e in Italia

Giorgio Gustavo Rosso è ben conosciuto in tutta l’Emilia Romagna (almeno una persona su 10 in Emilia Romagna, ma probabilmente molte di più, conoscono il marchio Macro e forse hanno almeno un libro o una rivista degli editori del Gruppo: oltre a Macro Edizioni, Arianna, Bis, Essere Felici e le riviste Consapevole e Scienza e conoscenza) e anche in Italia è una figura di riferimento dell’area culturale a cui appartiene, frequente oggetto di attestati di stima e di apprezzamento per l’attività di informazione indipendente svolta fin dal 1987.

Le associazioni, le aziende, i gruppi e le singole persone che lo conoscono di persona, di nome o per le attività svolte sono innumerevoli.

Imprenditore con esperienza trentennale, grande esperto di comunicazione, capace di appassionare le platee agli argomenti di cui tratta, è molto conosciuto anche per la sua attività a favore della libertà di scelta terapeutica, avendo sostenuto e ottenuto successo in numerose iniziative e dibattiti pubblici rivolti a promuovere la libertà di scelta riguardo alle vaccinazioni.

Giorgio Gustavo Rosso ha sempre mantenuto una posizione indipendente dalle forze politiche tradizionali e nel corso dell’ultima campagna elettorale si è impegnato fin dall’inizio a fianco della lista di Destinazione Forlì, e successivamente, quando ne sono sorte altre, in appoggio alle liste civiche indipendenti della Romagna.

Ha anche promosso la realizzazione del giornale Adotta la Romagna, stampato e distribuito prima delle votazioni ( http://issuu.com/MacroEdizioni/docs/adotta_la_romagna ).

Fin da subito ha appoggiato l’idea di una lista indipendente per le regionali dell’Emilia Romagna, con gli stessi valori guida della Carta di Firenze, del programma di Destinazione Forlì e della Decrescita Felice, di cui è socio fondatore.

In queste settimane è impegnato in una campagna di informazione locale e nazionale sull’inutilità e i pericoli della vaccinazione contro il virus AH1N1 (influenza suina)

Cesena 31.10.2009